Logo Comune

Halley informatica

Via Circonvallazione, 131 
62024 Matelica (MC)
C.F. e P.I. 00384350435



Il reclamo e la mediazione rispetto ai tributi locali
Pubblicata il 03/12/2015

 
Con il D.Lgs. 24 settembre 2015, n. 156, la mediazione tributaria è stata estesa anche agli atti degli Enti locali, delle Dogane e a quelli di Equitalia con vizi di forma. Il contribuente, dal 1° gennaio 2016, deve presentare al Comune un reclamo, con la funzione di provocare, pena la improcedibilità del ricorso, un tentativo di mediazione. Tale misura deflattiva del contenzioso interessa le controversie di valore non superiore a ventimila euro. Il contribuente che intende presentare ricorso alla Commissione tributaria deve anticiparne il contenuto al Comune, chiedendone l’annullamento totale o parziale, sulla base dei motivi di fatto e di diritto che intende sottoporre alla valutazione del giudice tributario. Il Comune valuterà la proposta di mediazione del contribuente o formularne una propria. A differenza dei reclami presentati all’Agenzia delle Entrate, i Comuni dovranno gestire la mediazione con una struttura autonoma e indipendente, compatibilmente con la propria organizzazione.

Per ulteriori informazioni, visionare la scheda e la  cedola d'acquisto.

N.B. per coloro che hanno sottoscritto il Servizio di Assistenza Normativa 2015, la consultazione del volume è disponibile dal sito www.halleyconsulenza.it nella sezione "Pubblicazioni".